DEFINIZIONI

I concetti e le definizioni sono in continuo cambiamento. Hai dei suggerimenti da farci in proposito? Contattaci: hello@diversityroadmap.org

Diversità/diversity

Il termine inglese diversity indica l’adozione di un approccio valorizzante e consapevole della molteplicità sociale ad esempio negli istituti d’istruzione, nelle aziende, nelle amministrazioni e nelle organizzazioni della società civile.

Inclusione

Per inclusione s’intende spesso una visione sociale in cui tutte le persone nella loro diversità hanno illimitate possibilità di partecipare a tutti i livelli della società e svolgervi un ruolo.

Accessibilità

L’accessibilità mira a garantire a tutte le persone l’accesso a ogni luogo per poter fruire dei servizi offerti. Essa permette a tutte le persone di condurre una vita autonoma e autodeterminata. L’accessibilità non si limita all’adozione di provvedimenti infrastrutturali, ma implica anche l’adeguamento del linguaggio.

Discriminazione

Per discriminazione s’intende ogni forma di emarginazione, violenza o sfruttamento di persone in base alle caratteristiche del gruppo cui appartengono quali l’età, l’orientamento sessuale, il sesso, l’origine, la religione, lo stile di vita itinerante o la disabilità. La discriminazione si basa su sistemi strutturati di disuguaglianza profondamente radicati nella società.

Sessismo

Il sessismo descrive ogni forma di discriminazione, violenza e sfruttamento basata sul sesso. Il sessismo si fonda su una concezione gerarchica dei sessi e impone a una persona o a un gruppo di persone modelli di comportamento in base all’appartenenza all’uno o all’altro sesso (biologico), genere (sesso sociale) od orientamento sessuale.

Razzismo

Il razzismo descrive qualsiasi forma di discriminazione, violenza o struttura che discrimina le persone in base alla loro origine effettiva o attribuita, al colore della pelle, alla religione o alla lingua.

Sesso/genere

La distinzione tra sesso (sesso biologico) e genere (sesso sociale, gender) è riconducibile alla lingua inglese. Le persone nascono in corpi diversi (sesso biologico), la loro identità di genere, tuttavia, non è definita a livello biologico, ma sociale. Il genere rispecchia anche ruoli e tradizioni culturali perpetuati da convenzioni sociali. Lo spettro genere/sesso è molto variegato e, oltre alle categorie «uomo» e «donna», comprende ad esempio l’intersessualità e la non-binarietà.

LGBTQIA+

Acronimo di origine anglosassone utilizzato per indicare le persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender, queer, intersessuali e asessuali. L’abbreviazione si riferisce a persone con orientamenti sessuali e/o romantici diversi che non condividono l’ideologia eteronormativa e non si riconoscono nella divisione binaria dei generi. Il + indica tutte quelle forme di sessualità e identità di genere che non rientrano nelle lettere dell’acronimo.

PEOPLE OF COLOR

People of Color (PoC) è un’espressione che proviene dagli USA. Con il movimento americano dei diritti civili l’espressione ha iniziato a essere usata per indicare le persone «non bianche» («not white»). Proviene da un contesto accademico ed è di matrice sociologica. Rappresenta uno strumento importante per tematizzare il razzismo e da alcuni anni si è diffuso anche in Europa. Va tuttavia notato che la xenofobia e il razzismo violenti che vivono o hanno vissuto le persone in Svizzera non sono legati solo a caratteristiche fisiche (si pensi ad es. alle persone provenienti dai Balcani, ai rom, agli ebrei, ai musulmani o alle persone appartenenti ad altre religioni, agli stranieri naturalizzati della seconda generazione, alle persone con limitate conoscenze delle lingue nazionali ecc.).

trans & cis

Per persone trans* (dal latino: al di là, attraverso) s’intendono le persone il cui genere non corrisponde o non corrisponde interamente al sesso basato su caratteristiche fisiche assegnato alla nascita. L’asterisco alla fine della parola trans* indica l’esistenza di diverse forme di esperienze e realtà. I termini transgender o transidentità sono usati come sinonimi. In questo contesto, il termine «transessualità» è fuorviante, visto che l’identità di genere non ha nulla a che fare con la sessualità. Per persone cis (dal latino: al di qua) invece, s’intendono le persone il cui genere corrisponde al sesso biologico.

inter*

Le persone intersessuali o inter* sono nate con caratteri sessuali che non rientrano nelle tipiche nozioni binarie del corpo maschile o femminile. L’intersessualità comprende diverse variazioni fisiche: una persona con cromosomi maschili può avere le sembianze di una donna e viceversa.

Queer

Queer è un anglicismo connesso con il termne tedesco «quer» che significa di traverso, diagonalmente, e indica persone che «stanno di traverso» all’eteronormatività e al sistema di distinzione binaria dei sessi. È un termine ombrello per persone lesbiche, omosessuali, trans*, non binarie, intersessuali e/o asessuali che rivendica il diritto di mettere in discussione e «ostacolare» l’eteronormatività e il binarismo di genere a livello politico e teorico.

Dreieck das nach oben zeigt Inizio pagina